« Indietro
Carciofo di Castellammare
Provincia di: Napoli

Informazioni

Il carciofo di Castellammare, detto anche “violetto di Castellammare” è un carciofo inerme, ossia privo di spine, con grandi infiorescenze, rotonde e globose; le brattee, ossia le foglie commestibili, sono di un colore tendente al rosa che sfuma nel violetto. Questo carciofo tipico della provincia di Napoli, in particolar modo del comune di Castellammare, è considerato un sottotipo della varietà del “romanesco” ed è famoso per la tenerezza delle brattee e il loro colore delicato. 

Si contraddistingue anche per la maturazione precoce, si raccoglie, infatti, nel periodo compreso tra febbraio e metà maggio, ma già nei mesi di febbraio-marzo si raccolgono le mammarelle, cioè i capolini centrali; la precocità di questo ortaggio è ricordata in diversi manuali di agricoltura risalenti all’epoca borbonica, nei quali viene definito “primaticcio” di Castellammare poiché poteva essere raccolto già in primavera.

 

Altri prodotti della categoria Frutta e Ortaggi

» Castagna di Acerno
» Fungo porcino di Roccamonfina
» Castagna Tempestiva e Paccuta del Vulcano di Roccamonfina
» Carciofo di Montoro
» Amarene appassite dei Colli di S. Pietro
» Piselli cornetti
» Albicocca vesuviana
» Castagna del Monte Faito
» Arancia di Pagani
» Carciofo bianco di Pertosa

» Ricerca geografica



© Agrituristcampania.it - Corso Arnaldo Lucci, 137 - 80142 Napoli - C.F: 95131340630 - E-Mail: info@agrituristcampania.it - Realizzato da: Netpixel.it

Informazioni utili
» Chi siamo
» Contatti
» Notizie
» Links utili
» Diventa un associato
Agriturismi
» Avellino
» Benevento
» Caserta
» Napoli
» Salerno
Itinerari
» Avellino
» Benevento
» Caserta
» Napoli
» Salerno
Eventi
» Avellino
» Benevento
» Caserta
» Napoli
» Salerno
Prodotti tipici
» Avellino
» Benevento
» Caserta
» Napoli
» Salerno
Area riservata associati
Username
Password
 
» Dati smarriti? Clicca qui per recuperarli
Torna su